CLICK HERE FOR THOUSANDS OF FREE BLOGGER TEMPLATES »

mercoledì, marzo 26, 2008

INTERVISTA



http://scrittureinattesa.wordpress.com/2008/03/25/chiara-daino/

Chiara cercava colore, coltello:
La lima lunga, la lingua lavora
Ancora avvelena [avverte]: a
Morte! mi mangia, mi manca
Adorare: antiche alchimie…
Ti tocco. tu taci. tempo teso

Datemi duri dardi – diamanti:
Adoro avere amici [asessuati]
Ignoro incubi, in ignoto itinere
Nuoto. nitida nascondo nomi.
Opero: ostrica ostile – ometto

[da Lamer]

MUTOPIA. Silenzio di tutti. Sangue incluso. Big Crash in arrivo. Lasciate ogne speranza! Voi che? Voi chi? Non credo. Non cedo. Voglio morire with my boots on! Come la donna [anni: 73] del treno: non ho mai parlato male - ma sono davvero incazzata! Così: contro. La corrente che lamenta la deriva. IMPARA A NUOTARE! Italia, perdona: bevo birra straniera. Pure: con ogni pala - provo a fare. Qualcosa. Qualsiasi cosa. Per non dare: merda alla merda. Per non dirti: finita. E sia spreco - ma la mia vita: la consacro.

Chiara

4 commenti:

Pazuzu ha detto...

Colta in dama.
La pedina è arrivata alla fine della scacchiera, ma il suo tragitto oramai è finito. Terminato. Concluso. Ha avuto una breve vita, di casella nera in casella nera. S'era anche illusa, in gioventù, di potersi muovere non diagonalmente. Ma invano. Ora una mano la priverà del suo spazio nel gioco, e tutto finirà. E' perduta.
Colta in dama.
Cosa potrebbe fare? Forse provare ad spettare una risposta dall'alto, che mai arriverà? O provare a rispondere al richiamo di quella voce che sente provenire da lontano, ma che invece è dentro di se? Provare ad assecondare i suoi pensieri, le sue volontà, le sue passioni. Provare a colorare le sue intenzioni di blu, e liberarle nel vento bemolle. Provare a vivere. Ecco. Assecondare quella voce. Si.
Daino clamat.
Una pedina, da lontano, risponde alla vita.

Chiara Daino ha detto...

Sono scacchiere e sono spartiti: segni come squarci - come contrasti. Gioco di ombre di luci: la partita, la partitura.
Muovi sempre.
E corda su corda - il deserto è dove: ora si fonde. Di nuovo metallo. Ci sei. Ci siamo. And nothing else matters.

Grazie tu,
tu che sei e sai - quanto questo sia: tutto. Per me.

Headbanging felice Daniele - sempre!

bacio di Dama

michele ha detto...

una pedina da lontano risponde a che. a che. A CHE. bimba. arrabbiata è bimba. jubilive. fucking jubilive. compri la *tua* grandezza al prezzo della *tua*vita, bimba pedina?
mai traducono te.

mich.

Chiara Daino ha detto...

Michele,
una pedina risponde: è quindi - responsabile. Altrimenti: [si] ignora. Non credi?
E non è facile rispondere un "CHE" a un "CHI" con molti/troppi alter rogo.
La GRANDEZZA non si compra non si vende [lontano da me ogni mercato di anime!]: si guadagna con la vita. Si sconta con la vita.
L'unica traduzione possibile è CON-SENTIRE. Mentri i molti [altri mostri] tradiscono: se stessi e il prossimo loro.

Più che "fucking jubilive" è FUCKIN'HOSTILE - è non è: bimba pedina. E' pogo e rogo!Scacco al Re e Bacio.

Di DAMA

Ché il gioco non è "da ragazzi". Ch'è fuoco: Gavroche, Balilla e tutti i - CHILDREN OF THE REVOLUTION

Un abbraccio

Chiara